Della luce interiore

Scrive Gilbert Keith Chesterton in Ortodossia:

Soltanto pochi giorni fa ho veduto in un eccellente settimanale d’intonazione puritana questa osservazione: che il cristianesimo, vuotato della sua armatura di dogmi (come chi dicesse un uomo vuotato della sua armatura di ossa), diventerebbe niente altro che la dottrina quacchera della Luce interiore. Ora, se io affermassi che il cristianesimo è venuto nel mondo specialmente per distruggere la dottrina della Luce interiore, sarebbe senza dubbio una esagerazione, ma sarebbe assai più vicino alla verità. Gli ultimi stoici, come Marco Aurelio, furono esattamente coloro che credettero alla Luce interiore. La loro dignità, il loro tedio, la loro triste cura materiale per gli altri, la loro inguaribile cura spirituale per se stessi, tutto era dovuto alla Luce interiore e non esisteva che in grazia di quella lugubre illuminaizone. Notate che Marco Aurelio insiste (come fanno sempre i moralisti introspettivi della sua specie) su delle piccole cose ch’egli ha fatto o non ha fatto: e ciò perché egli non ha abbastanza odio né amore per fare una rivoluzione morale. Egli si alza al mattino, di buon’ora giusto come fanno i nostri aristocratici che vivono la Vita semplice, perché tale altruismo è molto più facile che vietare i giuochi dell’anfiteatro – o rendere la sua terra al popolo inglese. Marco Aurelio è il più intollerabile dei tipi umani: è un egoista disinteressato; un uomo – cioè – che ha orgoglio senza scusa di passione. Di tutte le concepibili forme d’illuminazione, la peggiore è quella che questa gente chiama Luce interiore. Di tutte le religioni orribili, la più orribile è l’adorazione di questo dio interno. Chi conosce qualcuno, sa in che senso può agire; chi conosce qualcuno del Centro del Pensiero superiore saprà in che senso questo agisce. Che Jones adori il dio dentro di sé, finisce per significare, in estrema analisi, che Jones adorerà Jones. Ma adori piuttosto il sole e la luna, qualunque cosa, piuttosto che la Luce interiore! Adori i gatti, o i coccodrilli, se può trovarne per la strada, ma non il dio dentro di sé. Il cristianesimo è venuto nel mondo prima di tutto per affermare con violenza che l’uomo doveva guardare non solamente dentro di sé, ma anche fuori, doveva ammirare con stupore ed entusiasmo un divino drappello e un divino capitano. Il solo piacere che si prova ad essere cristiani è quello di non sentirsi soli con la Luce interiore, e di riconoscere nettamente un’altra Luce, splendida come il sole, chiara come la luna, terribile come un’armata con tutte le sue bandiere.

Ecco una buona lezione per chi pensa che la religione sia sola introspezione o, peggio, sola mistica. Il cristianesimo afferra per la nuca e costringe a guardare il mondo, a caderci dentro.

Al contempo, è anche una rotta preziosa per chi voglia intraprendere il cammino del mistico.

Annunci

2 pensieri su “Della luce interiore

  1. In effetti gli stoici non furono mistici. Lo stoicismo non può esserlo. Il neoplatonismo invece si. Il fatto che il Corpus Dionysianum si debba a un filosofo pagano che si spaccia per cristiano, testimonia che Ciò che si può indicare è indipendente dalla religione o dalla filosofia. L’autore del Corpus, forse Damascio, ne era più che mai consapevole e il suo fingersi Cristiano non era affatto per lui un inganno ma un modo ulteriore per indicare la Verità in forme diverse. Aveva superato anche la propria religione pagana. Aveva compreso l’indifferenza che la forma dell’immagine ha rispetto a ciò a cui l’immagine rinvia in quanto immagine, che è sempre lo stesso. Quindi, che si tratti di neoplatonismo, di Advaita Vedanta, di mistica cristiana o di Sufismo, il punto di arrivo è identico. In questo senso, e solo in questo senso, le religioni sono modi e pretesti verso ciò che è oltre e le supera. Hanno il ruolo della famosa scala di Wittgenstein, o della barca del Buddha. Questo è l’unico senso in cui l’affermazione che la religione è sola mistica può essere per me accettata.

    Grazie degli splendidi post, estremamente interessanti. Continuerò a leggere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...